Il cappotto termico

Imprese costruzioni Salerno
Costruzioni, ristrutturazioni, bioedilizia
29 Giugno 2018
preventivi bioedilizia paestum
Come si costruisce in bioedilizia
19 Ottobre 2018
cappotto termico agropoli

Attraverso il cappotto termico riusciamo ad isolare termicamente ed acusticamente la nostra casa. In questo modo evitiamo la dispersione di energia e miglioriamo il comfort interno.

Il cappotto termico è caratterizzato dall’applicazione esterna o interna agli edifici di una serie di strati isolanti che hanno la funzione di schermare l’immobile.

Il cappotto interno viene realizzato disponendo i pannelli isolanti sulle pareti. Naturalmente avranno uno spessore inferiore rispetto a quelli utilizzati per l’esterno, comportano prezzi minori e anche tempi di esecuzione dei lavori più ridotti.

È una pratica utilizzata soprattutto all’interno di edifici urbani dove è complesso intervenire esternamente.

D’altra parte, però, applicando i pannelli internamente finiamo col ridurre lo spazio a disposizione, oltre ad incontrare delle difficoltà di posa in ambienti particolari, come può essere la cucina.

Molto diffuso soprattutto nei piccoli edifici o nelle ville private, il cappotto esterno permette di ottenere un maggiore isolamento, previene i danni alle pareti esterne, riduce i ponti termici.

È più costoso di quello interno perché richiede più materiale e tempi di lavorazione più lunghi a causa della difficoltà nel posizionare i pannelli, specie in edifici alti.

I materiali utilizzati e la realizzazione del cappotto termico

È possibile scegliere tra materiali con caratteristiche, costi e rese differenti a seconda delle varie esigenze che abbiamo.

Sostanzialmente distinguiamo tra materiali sintetici, come il polistirene e il PVC, e materiali naturali e minerali, come quelli in fibra di legno o vetro, sughero e lana di roccia.

I materiali naturali sono ottimi isolanti termici ed acustici, ma richiedono una lavorazione più lunga. Anche per questo sono più costosi.

Da un punto di vista pratico l’isolamento con cappotto termico avviene applicando i pannelli isolanti con colla e tasselli alle pareti. I pannelli vanno posizionati leggermente distanziati tra di essi, per poi essere uniti dalla schiuma espansa. Successivamente vengono effettuate le operazioni di rasatura e rivestimento.

I vantaggi del cappotto termico

Tanti i benefici dell’installazione di un cappotto termico:

  • Isola l’edificio e assicura un clima interno piacevole e più stabile;
  • Protegge la facciata esterna dal degrado e dalle intemperie;
  • Assicura risparmi economici sulla nostra bolletta grazie ad una riduzione dell’utilizzo del riscaldamento d’inverno e dei condizionatori d’estate;
  • Consente all’edificio di mantenere e accrescere il proprio valore sul mercato;
  • È una fondamentale forma di manutenzione della facciata.

Translate »