Cappotto termico: consigli per scegliere al meglio
9 gennaio 2018
Bonus ristrutturazioni 2018
7 maggio 2018
 
 

Perché costruire in bioedilizia

Perché costruire in bioedilizia, quali vantaggi

 

Sempre più spesso si sente parlare di bioedilizia e nuove tipologie di costruzioni capaci di risolvere numerose problematiche.

Ma quali sono i reali vantaggi della bioedilizia e perché è bene sceglierla?

I materiali utilizzati, tutti completamente naturali. In questo modo si superano le problematiche derivanti dall’uso di tanti materiali con componenti chimici tossici per l’uomo e per l’ambiente.

Risparmio energetico. Uno dei più grandi vantaggi derivanti dalla bioedilizia. L’utilizzo di materiali eco compatibili e la loro combinazione consente di isolare da un punto di vista termico ed acustico l’immobile riducendo le perdite di calore in inverno e garantendo maggiore frescura in estate. Il tutto si traduce in minori spese di riscaldamento ed aria condizionata.

Mancanza di ponti termici. Diversamente dall’edilizia tradizionale, nella bioedilizia non esistono ponti termici. non troviamo quindi elementi che facilitano il passaggio di caldo e freddo dall’esterno all’interno.

Assenza di muffe ed insetti. Il legno utilizzato per le costruzioni di bioedilizia riceve un trattamento particolare. Questo evita la formazione di muffe e la colonizzazione di insetti.

Tempi di realizzazione. Una struttura in bioedilizia ha tempi di realizzazione notevolmente inferiori rispetto all’edilizia tradizionale, riducibili anche da un quarto.

Manutenzione. Minori sforzi anche nel campo della manutenzione ordinaria grazie alla qualità del legno utilizzato, opportunamente trattato per resistere alle intemperie e agli agenti esterni.

Resistenza. L’elasticità della struttura la rende particolarmente resistente ai terremoti proprio grazie a questa sua “flessibilità”. Inoltre il trattamento che subisce il legno rende il materiale particolarmente resistente al fuoco.


Perché costruire in bioedilizia, sfrutta i tanti vantaggi

Translate »